Chiudi
Non ci sono articoli nel tuo carrello
Cerca

Ogiva ottone per aria

Ogiva ottone per aria Ø mm 6
Ogiva ottone per aria Ø mm 6
Ogiva in ottone per tubazioni in rilsan ø mm 6
Cod.: 45500.200
Disponibilità: 60 disponibile
Ogiva ottone per aria Ø mm 8
Ogiva ottone per aria Ø mm 8
Ogiva in ottone per tubazioni in rilsan ø mm 8
Cod.: 45500.201
Disponibilità: 30 disponibile
Ogiva ottone per aria Ø mm 10
Ogiva ottone per aria Ø mm 10
Ogiva in ottone per tubazioni in rilsan ø mm 10
Cod.: 45500.202
Disponibilità: 91 disponibile
Ogiva ottone per aria Ø mm 12
Ogiva ottone per aria Ø mm 12
Ogiva in ottone per tubazioni in rilsan ø mm 12
Cod.: 45500.203
Disponibilità: 37 disponibile
Ogiva ottone per aria Ø mm 14
Ogiva ottone per aria Ø mm 14
Ogiva in ottone per tubazioni in rilsan ø mm 14
Cod.: 45500.204
Disponibilità: 21 disponibile
Ogiva ottone per aria Ø mm 15
Ogiva ottone per aria Ø mm 15
Ogiva in ottone per tubazioni in rilsan ø mm 15
Cod.: 45500.205
Disponibilità: 45 disponibile
Ogiva ottone per aria Ø mm 16
Ogiva ottone per aria Ø mm 16
Ogiva in ottone per tubazioni in rilsan ø mm 16
Cod.: 45500.206
Disponibilità: 23 disponibile
Ogiva ottone per aria Ø mm 4
Ogiva ottone per aria Ø mm 4
Ogiva in ottone per tubazioni in rilsan ø mm 4
Cod.: 45500.208
Disponibilità: 79 disponibile

La nostra ogiva ottone per aria può essere utilizzata anche con tubazioni in rilsan. Si tratta di un prodotto standardizzato secondo le norme EN ISO 8434 e DIN 2353. Normalmente per la sigillatura di una tubazione si utilizza un raccordo composto da un dado, una ogiva in ottone (o mordente) e un corpo ricevente. Quando il dado è serrato, i bordi dell'ogiva incidono nella parte esterna del tubo sigillando efficacemente la giunzione e permettendo di aumentare la tenuta della tubazione stessa.
Serraggio:
• Per tutta la fase di serraggio è indispensabile che il tubo sia in battuta con lo spallamento interno del corpo raccordo; se questo non si verifica, l’ogiva avanza con il tubo anziché inciderlo, creando un accoppiamento difettoso che va necessariamente rifatto, in quanto non funzionale. Il tubo non deve girare con il dado durante la fase di serraggio; la rotazione dell’ogiva su se stessa, a serraggio avvenuto, non è sinonimo di difetto, ma dimostra esclusivamente la corretta elasticità dell’anello. Bisogna sempre controllare che il tubo sia stato correttamente inciso. Se l’incisione non copre l’80% del fronte dell’anello tagliente, l’incisione non è funzionale e va rifatta.
• Nel caso si desideri impiegare dei tubi a parete sottile, tubi particolarmente malleabili, oppure delle tubazioni in RILSAN o similari, è possibile farlo, a condizione di inserire nella parte terminale del tubo, oggetto del serraggio, la relativa boccola di rinforzo. Senza l’inserimento della boccola di rinforzo non è possibile impiegare i materiali di cui sopra. In questo caso, valutare bene le pressioni di esercizio.
• Prima dell’allacciamento del tubo premontato all’impianto a bordo macchina, è necessario verificare l’allineamento tra il tubo e il raccordo. l raccordi non devono essere usati per correggere il difettoso allineamento, né per esercitare azione di supporto alle tubazioni. Le tubazioni lunghe o fortemente sollecitate devono essere obbligatoriamente fissate con staffe, al fine di evitare eccessive vibrazioni. Un cattivo allineamento può compromettere la funzionalità del sistema.